Benvenuti al Centro Gustav Klimt all’Attersee!

La stagione 2020 nel centro di documentazione multimediale

La stagione di quest'anno inizia il 20 giugno 2020 con la presentazione multimediale di Gustav Klimts e Emilie Flöge sui soggiorni estivi sul Lago Attersee e con la mostra speciale "Floral Worlds - Flourishing Jugendstil", dedicata al legame dell'artista con la natura e il fenomeno del stile liberty floreale intorno al 1900.

Il famoso artista all’Attersee

Paragonabile a Giverny per Claude Monet, la Provenza per Paul Cézanne e Krumau per Egon Schiele, l’Attersee, è una delle località in cui Gustav Klimt (1862-1918) fu più attivo. Il pittore di fama mondiale, grazie ai rapporti di parentela tra le famiglie Klimt, Flöge e Paulick, trascorse i mesi estivi tra il 1900 ed il 1916 sul lago verde-azzurro, soprattutto con la sua compagna Emilie Flöge (1874-1952). Poco più di 20 anni prima, nel 1883, in una guida dell’Attersee si poteva leggere che solo “un notevole pittore” avrebbe potuto “cogliere anche solo in maniera approssimativa le tonalità della superficie del lago”. Nel 1900 Gustav Klimt riuscì invece a catturare perfettamente i colori dell’Attersee in un dipinto, che il critico Ludwig Hewesi definì “una cornice piena d’acqua”. Dopotutto Klimt si lasciò inspirare dall’Attersee per 45 dei suoi 50 paesaggi, che ancora oggi entusiasmano gli amanti dell’arte di tutto il mondo.

Dal 2003 un percorso tematico lungo le rive del lago rende onore al famoso ospite del Salzkammergut. Nel 2012 è stato inaugurato il Centro Gustav Klimt a Kammer-Schörfling, non lontano dal viale del Castello Kammer, ritratto anche dal pittore.  

Respirate anche voi quest’atmosfera!  

Una visita al Centro Klimt, una passeggiata lungo il percorso tematico dedicato a Klimt oppure una crociera sull’Attersee vi porteranno nei luoghi preferiti da Klimt, degli angoli di straordinaria bellezza.     

La nostalgia di Klimt per „laggiù“ affscinerà anche voi!